Lavoratori extracomunitari stagionali e non stagionali: quote per l’anno 2018

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16/01/2018 è stato pubblicato il DPCM 15 dicembre 2017 con il quale viene programmato l’ingresso in Italia per l’anno 2018 di:

  • 18.000 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato stagionale nei settori agricolo e turistico-alberghiero;
  • 12.850 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo.

Le quote messe a disposizione per il 2018 per motivi di lavoro stagionale riguardano i lavoratori provenienti da Albania, Algeria, Bosnia-Erzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.

È prevista una specifica quota (4.750 unità) per la conversione dei permessi di soggiorno stagionali in permessi di soggiorno per lavoro subordinato che sono di particolare interesse per il nostro settore.

Le modalità di compilazione e presentazione delle richieste telematiche di nulla osta al lavoro sono quelle già in uso negli anni scorsi.

I termini per la presentazione delle istanze sono i seguenti:

  • le istanze di nulla osta per lavoro non stagionale ed autonomo possono essere precompilate a partire dalle ore 9:00 del 18 gennaio 2018 per poi essere inviate a partire dalle ore 9:00 del 23 gennaio 2018 e fino al 31 dicembre 2018;
  • le istanze di nulla osta per lavoro stagionale possono essere precompilate a partire dalle ore 9:00 del 24 gennaio 2018 per poi essere inviate a partire dalle ore 9:00 del 31 gennaio 2018 e fino al 31 dicembre 2018.

Per maggiori info è possibile contattare gli uffici paghe di Confagricoltura al n. 049 8223546.