Grandi carnivori: bando di 200 mila euro per la prevenzione dei danni delle aziende zootecniche

La Regione Veneto, con un apposito bando in fase di pubblicazione mentre scriviamo, ha stanziato degli aiuti per le imprese agricole volti a prevenire i danni provocati da specie protette di fauna selvatica protetta, indicata con la dicitura “grandi carnivori” (lupi, orsi, ecc). Con il fondo regionale previsto dalla legge quadro sulla caccia, la Regione ha messo a disposizione 200 mila euro per erogare dei contributi alle imprese agricole zootecniche che adottano sistemi di prevenzione, come i recinti elettrificati semipermanenti o mobili e i dissuasori faunistici. Nel 2016 e nel 2017 questi sistemi di protezione sono stati acquisitati direttamente dalla Regione, mediante le risorse messe a disposizione dal progetto europeo Life Wolfalps che ha ora terminato la sua operatività.

Possono usufruire dell’aiuto le aziende agricole aventi sede legale in Veneto, attive nella produzione zootecnica nell’ambito del territorio regionale, che: detengono animali da reddito (bovini, suini, ovicaprini o equini); conducono superfici a pascolo nel territorio dei comuni classificati come totalmente o parzialmente montani; siano in posizione di regolarità contributiva.

L’intensità dell’aiuto è fissata nella misura del 100% della spesa ammissibile. L’importo minimo ammissibile del singolo progetto è pari a euro 500,00 mentre l’importo massimo per ciascun progetto non può essere superiore ad euro 10.000,00.

Le aziende agricole che intendono accedere ai contributi oggetto del presente bando presentano apposita domanda ad AVEPA con le modalità dalla medesima definite, entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto.