PSR: bandi investimenti aziende per 70 milioni

La Giunta regionale del Veneto ha approvato i nuovi bandi del PSR con una dotazione finanziaria di 69,8 milioni di euro. I testi sono ora passati al vaglio della commissione agricoltura del Consiglio regionale per l’approvazione definitiva, che dovrebbe avvenire entro il mese di dicembre, a cui seguirà la pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione Veneto. I bandi comprendono le misure riguardanti gli investimenti aziendali, la diversificazione (fattorie sociali, agriturismo, ecc..) e l’insediamento dei giovani agricoltori; misure per le quali già nei bandi precedenti è emerso un notevole interesse da parte di molte aziende, purtroppo soddisfatto solo in parte per le limitate risorse finanziarie disponibili. Una parte del budget della misura 4.1.1 è stato riservato ad interventi specifici per le aziende che si trovano nell’area maggiormente inquinata dai pfas e per la realizzazione delle biosicurezze negli allevamenti avicoli al fine limitare le infezioni di influenza aviaria.

Saranno aperte anche altre misure che possono direttamente coinvolgere le aziende agricole, come ad esempio i sostegni per l’adesione delle aziende agricole ai sistemi di qualità (DOP, IGP, SGT, Biologico, Qualità Verificata, ecc..) e quindi i sostegni per la promozione dei prodotti di qualità a cui possono aderire i consorzi di tutela e le associazioni dei produttori.

E’ prevista anche l’apertura delle misure infrastrutturali a sostegno del turismo sostenibile nelle aree rurali, interventi a cui possono aderire enti pubblici come i i Parchi, e misure per il recupero e la riqualificazione del patrimonio architettonico a cui possono concorrere anche gli agricoltori.

Come sempre, per informazioni e approfondimenti sul PSR e sui nuovi bandi, gli agricoltori possono rivolgersi agli uffici provinciali della Confagricoltura.

LE MISURE DEL PSR PREVISTE NEI PROSSIMI BANDI

  • – 1.1 “Adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari” – € 600 mila
  • – 2.1 “Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari” – € 5 milioni
  • – 1.1 “Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda” in zona montana* – 10 milioni
  • – 1.1 “Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda” in altre zone* – 22 milioni
  • – 1.1 “Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda” nei Comuni a massima esposizione ai Pfas – 3 milioni
  • – 1.1 “Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali degli allevamenti avicoli* – 5 milioni
  • – 1.1 “Insediamento di giovani agricoltori” in zona montana* – 3,5 milioni
  • – 1.1 “Insediamento di giovani agricoltori” in altre zone* – 9,75 milioni
  • – 4.1 “Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole” – 1,5 milioni
  • – 5.1 “Infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo sostenibile nelle aree rurali” – 1,25 milioni
  • – 6.1 “Manutenzione, restauro e riqualificazione del patrimonio culturale dei villaggi e del paesaggio rurale” – 1,25 milioni
  • – 5.1 “Progetti collettivi a carattere ambientale funzionali alle priorità dello sviluppo rurale” – 1 milione
  • – 4.2 “Introduzione di infrastrutture verdi” – 3 milioni
  • – 4.3 “Strutture funzionali all’incremento e valorizzazione della biodiversità naturalistica” – 1 milione
  • – 9.1” Creazione e sviluppo di pratiche e reti per la diffusione dell’agricoltura sociale e delle fattorie didattiche” – 2 milioni
  • – 1.1 “Azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze” – 200 mila euro.