Decreto bollette – Carico fiscale alleggerito per Biogas delle aziende agricole – Successo di Confagricoltura

Il “Decreto bollette” riporta una misura molto importante e molto richiesta da Confagricoltura per tutto il 2022, relativa alla tassazione per la vendita di energia prodotta da impianti fotovoltaici e da impianti di biogas gestiti dalle imprese agricole.
L’articolo 6 del decreto legge prevede che per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2022, ai fini della determinazione del reddito relativo alla produzione di energia oltre i limiti fissati per l’esenzione (2,4 milioni di Kwh/anno per la produzione e la cessione di energia elettrica e calorica da fonti rinnovabili agroforestali e 260.000 kWh/anno per il fotovoltaico) la componente commerciale riconducibile alla valorizzazione dell’energia ceduta è data dal minor valore tra il prezzo medio di cessione dell’energia elettrica, determinato da Arera e il valore di 120 euro/MWh.
Il provvedimento è molto importante perché garantisce la tassazione della produzione di energia, in particolare biogas, realizzata dalle aziende agricole, sulla base dei valori del 2021, prima dell’impennata dei costi energetici. Senza questa norma le aziende agricole, a fronte di dell’aumento del prezzo dell’energia a causa della guerra in Ucraina, sarebbero state soggette a un prelievo fiscale molto elevato.