Parco Agrisolare: decreto di attuazione a febbraio e poi il bando

Come abbiamo riportato nella newsletter della settimana scorsa siamo in attesa del bando per l’accesso alle risorse della misura “Parco Agrisolare” del PNRR. Il Mipaaf si è impegnato a mettere a disposizione le risorse entro la prossima primavera-estate.

Stando alle ultime informazioni in nostro possesso, il Ministero starebbe concludendo l’istruttoria sulla consultazione pubblica avviata a fine 2021 ed intenderebbe portare il decreto di attuazione della misura in Conferenza unificata entro breve. La gestione operativa delle domande di accesso alla misura e relative istruttorie dovrebbero essere affidate al GSE.

Ricordiamo che al “Parco Agrisolare” a cui sono stati destinati 1,5 miliardi di euro. Le risorse sono affidate al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali che si prefigge l’obiettivo di incentivare l’installazione di pannelli fotovoltaici su una superficie complessiva, costituita da tetti di edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale pari a 4,3 milioni di mq, con una potenza installata di circa 0,43GW. L’installazione dei pannelli fotovoltaici dovrà avvenire con la contestuale riqualificazione delle strutture oggetto di intervento mediante la rimozione dell’eternit/amianto sui tetti, ove presente, e/o il miglioramento della coibentazione e dell’areazione delle coperture oggetto di intervento. Secondo l’avviso pubblicato dal Mipaaf a fine dicembre 2021, che aveva lo scopo di raccogliere le osservazioni degli operatori, potranno beneficiare dell’intervento: gli Imprenditori Agricoli e le Imprese Agroindustriali. L’avviso proponeva una spesa massima ammissibile di € 1.500,00/kWp (Kilowatt Picco) e una potenza massima di 300 kWp. Agli interventi realizzati verrebbe riconosciuto un incentivo in conto capitale fino al 65%. Con la conclusione della consultazione e il decreto di attuazione verranno fissate le condizioni definitive per la partecipazione al bando.