Società: assemblee ordinarie e straordinarie online solo fino al 31 luglio

La cessazione dello stato di emergenza ha modificato alcune norme in materia di svolgimento delle assemblee di società ed enti. Nello specifico le modifiche riguardano le modalità con cui le società possono convocare le riunioni dei propri organi.
In base all’art. 106, D.L. n. 18/2020, le assemblee ordinarie e straordinarie, indette dalle società ed enti (ivi comprese le associazioni non riconosciute) di cui alla norma in questione, potranno svolgersi fino al 31 luglio 2022 anche esclusivamente con mezzi telematici o elettronici, purché ne venga data disposizione nell’avviso di convocazione delle stesse ed anche laddove lo statuto nulla preveda in merito alla particolare modalità di tenuta dell’adunanza.
Per quanto riguarda le riunioni degli Organi di amministrazione e controllo, essendo venuta meno la norma di cui all’art. 73 co.4 citato, correlata alla durata dello stato emergenziale COVID, le riunioni dovranno tenersi in presenza, salvo che lo statuto non abbia previsto e disciplinato la possibilità di svolgimento “a distanza”.