Contributi Coltivatori diretti e Imprenditori agricoli: ulteriore differimento del termine per il pagamento della rata del 16 gennaio 2021

Con riferimento all’esonero contributivo per i lavoratori autonomi agricoli previsto dal decreto “Ristori”, riferito ai mesi di novembre e dicembre 2020, l’Inps con il messaggio n. 103 del 13 gennaio 2021 aveva comunicato che, una volta presentata l’istanza per l’esonero i contribuenti potevano sospendere il pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione da parte dell’Istituto degli importi contributivi da versare e comunque non oltre il 16 febbraio 2021. Nel medesimo messaggio era stato precisato che l’importo da versare con la rata sospesa veniva comunicato con specifico avviso individuale nel “Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura”. Considerato che nel frattempo non sono state messe a punto le procedure per rendere operativa l’istanza di esonero, con messaggio dello scorso 10 febbraio l’Inps ha comunicato l’ulteriore differimento del pagamento della rata con scadenza originaria 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione degli importi contributivi da versare.