Filiera agrituristica e vitivinicola: al via le domande per l’esonero contributivo

Come abbiamo già scritto, il Decreto Legge 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. Decreto Sostegni-bis) prevede l’esonero dal versamento della contribuzione per la mensilità relativa a febbraio 2021 per le imprese appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo.

Ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche, l’esonero contributivo opera sulla quota a carico dei datori di lavoro e sulla contribuzione dovuta da imprenditori agricoli professionali (IAP), coltivatori diretti, mezzadri e coloni. L’esonero non si applica ai premi e contributi dovuti all’Inail.  

Per accedere all’agevolazione è necessario possedere uno dei seguenti codici attività ATECO:

  • 01.21.00 – Coltivazione di uva
  • 11.02.10 – Produzione di vini da tavola e v.q.p.r.d.
  • 11.02.20 – Produzione di vino spumante e altri vini speciali
  • 11.05 – Produzione di birra
  • 55.20.52 – Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
  • 56.10.12 – Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

Per vie informali, abbiamo appreso dell’imminente apertura della procedura per richiedere tale esonero che, secondo le secondo indiscrezioni, dovrebbe essere fissata al 29 novembre con modalità “click day”.