Lettera di ringraziamento ai soci di Confagricoltura Padova

Pubblichiamo la lettera di ringraziamento di una socia di Confagricoltura Ascoli Piceno, con la quale ringrazia tutta Confagricoltura Padova per gli aiuti che abbiamo devoluto a Lei e ad altre 7 aziende del territorio, a seguito delle iniziative di solidarietà pro terremotati di dicembre 2016.

Gent.mo Presidente,
con la presente voglio ringraziare Lei e tutti i soci di confagricoltura Padova per la sensibilità dimostrata.

La Vostra solidarietà e la Vostra generosità ci ha raggiunto in un momento di grande dolore e di grande sconforto.

Dal lontano 24 agosto – ore 03.36 – siamo ormai sottoposti ad una grande prova di resistenza psicofisica e materiale più propriamente detta di sopravvivenza. Questo sciame sismico proprio non si ferma!

Come se ciò non bastasse, il 16 gennaio u.s. è arrivato quello che noi chiamiamo il “nevone” con 150 cm di neve. In tale circostanza la viabilità si è persa, gli elettrodotti sono saltati compromettendo seriamente per più giorni la fornitura dell’energia elettrica e delle linee telefoniche.
Il 18 gennaio “la bestia nera” si è rifatta sentire con tre scosse di magnitudo superiore a 5 della scala Richter provocando ulteriori danni e la tragedia di Rigopiano nel Comune di Farindola nel vicino Abruzzo.

Per noi questa nevicata ha solo incrementato i danni già ricevuti dal sisma (abitazione inagibile – porcilaia lesionata) portando seri ed incenti danni al nostro oliveto, compromettendo la raccolta 2017.

Le posso assicurare che la Vostra solidarietà e la Vostra generosità ci ha commosso non poco creando stimolo positivo a reagire ed a ripartire, in un momento dove tutto sembra perduto.

Il vostro aiuto ci ha fatto capire che la Confagricoltura è una grande famiglia, nella quale ci sentiamo onorati di appartenere, fatta da Italiani che non hanno mai tradito la propria fede per la terra e per il proprio fratello agricoltore.

Ciò che più fa onore a Lei ed a tutti i Vostri soci di Padova che la Vostra solidarietà e la Vostra generosità è stata espressa con il massimo rispetto senza passerelle e vetrine mediatiche e sopratutto senza qualsivoglia “falsa promessa”.

Per ultimo, voglio esprimere al nostro Direttore, Ivo Guaiani di Confagricoltura Ascoli, il più vivo ringraziamento per averci segnalato alla vostra organizzazione in quanto a conoscenza della nostra personale difficoltà.

Certi dell’affetto di tutti Voi e del vostro Sant’Antonio di Padova, a cui la nostra famiglia è particolarmente devota, a sei mesi esatti dalla prima e forte scossa tellurica cercheremo di ripartire con serenità e speranza consapevoli di non essere soli.

Cordialmente, grazie grazie e grazie.

Clorinda CAUCCI SABATINI