METTI L’ARCO DI PROTEZIONE E LA CINTURA DI SICUREZZA AL TUO TRATTORE


PROROGATA LA SCADENZA
AL 30 NOVEMBRE 2011


La Camera di Commercio di Padova, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza sul lavoro degli operatori, in particolare per quanto riguarda i rischi causati dal ribaltamento dei trattori agricoli, concede un contributo economico a favore delle imprese agricole che si trovano nella necessità di adeguare le trattrici ai requisiti previsti dalla legge, mediante l’installazione di dispositivi di protezione (arco di protezione) e/o dei sistemi di ritenzione (cinture di sicurezza), eventualmente comprensiva del cambio del sedile.
Tale intervento è stato realizzato su richiesta ed in collaborazione con Confagricoltura, Coldiretti e Cia Padova.
Il bando è dotato di una disponibilità di euro 50.000 e prevede l’erogazione di un contributo per l’adeguamento di una trattrice agricola per azienda richiedente.
Il contributo erogato dalla Camera di Commercio sarà pari al 40% della spesa sostenuta, IVA esclusa, per l’adeguamento della trattrice con un minimo di 80 euro (corrispondente ad una spesa di 200 euro) ed un massimo di 300 euro (corrispondente ad una spesa di 750 euro).
L’erogazione del suddetto contributo avverrà nei limiti della disponibilità finanziaria prevista.
Possono partecipare al bando le imprese agricole regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di Padova.
Le domande di partecipazione al bando, vanno trasmesse alla Camera di Commercio
entro il 30 novembre 2011.
Gli interventi devono essere eseguiti entro e non oltre il 31 dicembre 2011.
Una volta pervenute le domande andranno a formare una graduatoria composta secondo l’ordine cronologico di arrivo.
I dispositivi di sicurezza devono essere installati in conformità alle linee guida INAIL (ex ISPESL).
La conformità deve essere attestata dal costruttore e/o installatore.
E’ possibile scaricare il bando dal sito della
Camera di Commercio:
Per ulteriori informazioni sul bando e per la presentazione delle domande le aziende agricole possono rivolgersi agli uffici di Coldiretti, CIA e Confagricoltura.

Download Bando


Download opuscolo