Michele Barbetta: confermato Presidente di Confagricoltura Padova

Michele Barbetta è stato confermato alla presidenza di Confagricoltura Padova. A rinnovargli la fiducia, con un’alzata di mano corale, è stata l’assemblea dei delegati riunita venerdì scorso a Cervarese Santa Croce. Resterà in carica per i prossimi quattro anni. L’assemblea ha anche ratificato e completato la composizione del nuovo Consiglio Direttivo.

“Siamo all’interno di una tempesta perfetta  -ha detto Barbetta nel suo intervento-.  Gli effetti del Covid, i cambiamenti climatici e ora la guerra in Europa stanno facendo diventare l’insicurezza alimentare uno dei temi globali più importanti. Il conflitto in Ucraina ha aggravato la situazione relativa ai prezzi dei cereali, degli oli vegetali, dei fertilizzanti e dei carburanti. Da noi non si prevede una carenza di prodotti agricoli, che colpirà soprattutto i Paesi più poveri, ma le nostre aziende stanno facendo i conti con un quadro stravolto, con costi sempre più alti, che nasconde rischi di tenuta per le imprese che operano nei settori più fragili. In primis c’è l’allevamento, dove i prezzi della carne, delle uova e del latte spesso non coprono l’incremento dei costi di produzione. Come per i prodotti energetici l’Unione Europea ha pensato che si potesse smantellare la produzione agroalimentare e che poi i beni di prima necessità si potessero importare in nome di una globalizzazione esasperata. Ora rischiamo di pagarne drammaticamente le conseguenze”.

Barbetta ha ricordato il grave problema dei cinghiali, che continuano a crescere e a distruggere semine e raccolti, e quello del lavoro, con la difficoltà di reperire manodopera. A questo proposito ha annunciato un’iniziativa mirata a favorire l’incontro tra domanda e offerta: “Tra qualche settimana metteremo a disposizione delle aziende agricole un’applicazione informatica, chiamata Agrijobs, che consentirà in modo semplice ed efficace di pubblicare annunci per la ricerca di personale e di mettersi in contatto direttamente con lavoratori provenienti dall’Italia e dall’estero”.

Nella tavola rotonda che è seguita si è parlato di emergenza alimentare, mercati dei prodotti agricoli, costi aziendali e finanza” con Stefano Serra, esperto di mercati agricoli di cereali per International Grain and services, Luca Mazzi, rappresentante del Banco Bpm, Diego Donazzolo, vicepresidente della cooperativa Lattebusche e Giordano Emo Capodilista, vicepresidente di Confagricoltura.

Scarica Allegati