ALLAGAMENTI BASSA PADOVANA

INTESA DELLE ASSOCIAZIONI AGRICOLE E DEI CONSORZI PER LA REALIZZAZIONE DI ALCUNE OPERE INDIFFERIBILI ED URGENTI.

Oggi, presso la sede deallagamentil Consorzio di Bonifica Adige-Euganeo ad Este, su richiesta delle tre associazioni agricole della provincia di Padova, si è tenuto un incontro tra i rappresentanti degli agricoltori e i vertici dei consorzi di bonifica e della Regione Veneto per discutere della tutela idrogeologica del territorio agricolo.
I recenti allagamenti delle scorse settimane hanno messo ancora una volta in evidenza la grave fragilità di ampie aree della nostra provincia e il pericolo di allagamento che costantemente, tutti gli anni, corrono molte aziende agricole. Con questo incontro, organizzato dalle tre associazioni agricole, si è cercato di capire quali sono le opere necessarie ed urgenti per mettere in sicurezza il territorio.
L’incontro, che ha visto la partecipazione dell’assessore regionale all’ambiente Maurizio Conte, di un rappresentante del Genio Civile, dei presidenti dei consorzi di bonifica Adige-Euganeo, Bacchiglione, Alta Pianura Veneta, ha portato ad una presa si posizione comune sulla necessità di garantire le risorse finanziarie per eseguire le seguenti opere, già progettate ed in attesa di essere realizzate:
–   la pulizia (ed eventualmente il potenziamento) degli argini del canale Fratta-Gorzone;
–   la realizzazione del bacino di laminazione del Trissino e l’ampliamento del bacino di Montebello;
–   l’attivazione dello scolo Spazzolare per lo scarico delle acque in eccesso dal Gorzone all’Adige.
Tutti i presenti hanno concordato che si tratta di opere urgenti ed indifferibili, necessarie per garantire la sicurezza idraulica della popolazione civile e delle imprese agricole, opere che devono avere una specifica priorità rispetto ad altre infrastrutturali. Perciò è impegno comune chiedere che vengano ricercati nei bilanci dello Stato, della Regione e nei vari fondi comunitari i necessari finanziamenti.