Cimice asiatica: via libera per un altro anno alla vespa samurai

Con decreto del Ministero della transizione ecologica è stato autorizzata la richiesta della Regione Veneto e altre 6 regioni italiane, per proseguire per il 2021 l’impiego in via sperimentale della vespa samurai come mezzo di contrasto biologico alla cimice asiatica. Il decreto consente di avviare subito nelle regioni richiedenti, il rilascio delle vespe. Per il Veneto la sperimentazione è stata quindi nuovamente avviata l’8 luglio.

Federico Caner, Assessore regionale all’Agricoltura sottolinea con soddisfazione il risultato conseguito. “Si tratta di un importante traguardo ottenuto assieme ai colleghi delle altre Regioni, in materie di prevenzione, controllo e contrasto della cimice asiatica – commenta l’Assessore – un esito che permette di assecondare le aspettative del mondo frutticolo veneto, adottando al contempo le più moderne tecniche di controllo biologico dei parassiti delle colture agrarie nel rispetto della salute e dell’ambiente”.