Decreto Agosto convertito in legge: nuovi sostegni al settore

Lo scorso 12 ottobre la Camera ha dato il via libera al decreto Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia, l’ormai celebre decreto Agosto (Dl 104/2020). 
Si tratta della terza manovra messa in campo dal Governo per rilanciare un’economia travolta dall’emergenza sanitaria del Covid-19, ora entrato nella sua seconda ondata di contagi.

Il Decreto contiene molte misure che impattano sul settore agricolo e agroalimentare. Vediamole nello specifico:

  • FONDO PER LA FILIERA DELLA RISTORAZIONE: è istituito presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali il Fondo per la filiera della ristorazione, dotato di 600 milioni di euro per l’anno 2020: ciò al fine di erogare un contributo a fondo perduto a favore degli operatori della ristorazione che abbiano subito una determinata perdita di fatturato. Le risorse finanziarie attribuite al Fondo sono a favore delle imprese registrate con codice ATECO prevalente 56.10.11 (ristorazione con somministrazione), 56.29.10 (mense) e 56.29.20 (catering continuativo su base contrattuale), già in attività alla data di entrata in vigore del decreto-legge, per aver sostenuto l’acquisto di prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima di territorio. Durante l’esame del provvedimento presso il Senato sono state aggiunte, a tale 14 elenco, le imprese registrate con codice ATECO prevalente 56.10.12 (attività di ristorazione connesse alle aziende agricole), 56.21.00 (catering per eventi, banqueting) e, limitatamente alle attività autorizzate alla somministrazione di cibo, 55.10.00 (alberghi). Un decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da emanarsi d’intesa con la Conferenza Stato-regioni entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto stesso (avvenuta il 15 agosto 2020), stabilisce i criteri, le modalità di erogazione e l’ammontare del contributo.
  • FONDO PER LA PROMOZIONE DEI PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI: viene istituito, nello stato di previsione del MIPAAF, il Fondo per la promozione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma, con una dotazione finanziaria di 20 milioni di euro per il 2020 (ai sensi dell’art. 2 della legge n. 77 del 2011, si definiscono prodotti ortofrutticoli di quarta gamma i prodotti ortofrutticoli destinati all’alimentazione umana freschi, confezionati e pronti per il consumo che, dopo la raccolta, sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità atti a valorizzarli seguendo le buone pratiche di lavorazione articolate nelle seguenti fasi: selezione, cernita, eventuale monda e taglio, lavaggio, asciugatura e confezionamento in buste o in vaschette sigillate, con eventuale utilizzo di atmosfera protettiva);

  • ESONERI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI (imprese trasformazione vino e cooperative): è prevista l’estensione alle imprese appartenenti alle filiere vitivinicole (imprese trasformazione e cooperative), anche associate ai codici ATECO 11.02.10 (Produzione di vini da tavola e vini di qualità prodotti in regioni determinate) e 11.02.20 (Produzione di vino spumante e altri vini speciali) dell’esonero straordinario dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro, dovuti per il periodo dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020.
  • FONDO SOLIDARIETA’ NAZIONALE PER GELATE: si tratta di un’azione volta a consentire alle imprese agricole che hanno subito danni per le gelate avvenute nel periodo 24 marzo-3 aprile 2020 e che non hanno sottoscritto polizze assicurative agevolate di richiedere, in deroga, l’intervento del Fondo di solidarietà nazionale, aumentato a tal fine di ulteriori 10 milioni di euro per l’anno 2020.