Domande PAC 2021: scadenza prorogata al 25 giugno e possibilità di richiedere l’anticipo

Il Ministero delle Politiche Agricole, con decreto dell’8 giugno 2021, ha prorogato di 10 giorni il termine già fissato per la presentazione delle domande di aiuto Pac e Psr (interventi di superficie e misure connesse agli animali). I nuovi termini fissati dal D.M. sono i seguenti.

Per l’anno 2021, il termine ultimo per la presentazione della domanda unica è fissato al 25 giugno 2021 e le modifiche alla domanda unica, apportate ai sensi dell’articolo 15 del regolamento (UE) n. 809/2014, devono essere inoltrate entro il 12 luglio 2021.

Sempre per il 2021, le Autorità di gestione dei Programmi di sviluppo rurale e gli Organismi pagatori possono fissare, fino al 25 giugno 2021 il termine per la presentazione, rispettivamente, delle domande di sostegno e delle domande di pagamento per gli aiuti a superficie e le misure connesse agli animali nell’ambito del sostegno allo sviluppo rurale di cui all’articolo 67, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 1306/2013. Tale disposizione è stata recepita dalla Regione Veneto.

Si fa inoltre presente che con l’art. 68 comma 13 del DL sostegni bis è stata autorizzata la corresponsione entro il 31 luglio dell’anticipazione degli aiuti PAC fino al persistere della situazione di crisi. In merito all’anticipazione (che dovrebbe essere pari al 70% del pagamento base, greening e piccoli agricoltori) siamo ancora in attesa delle necessarie disposizioni attuative che dovrebbe emanare Agea. In ogni caso gli agricoltori interessati all’anticipo sono pregati di comunicare il loro interesse agli uffici del CAA.