Indicazioni per manutenzione giardini e vendita piante

Considerata l’incertezza interpretativa cerchiamo di fronire alcune indicazioni più precise alle aziende florovivaistiche circa la possibilità di preoseguire l’attività di vendita diretta e manutenzione del verde alla luce delle ultime direttive per il contenimento del Covid-19.

MANUTENZIONE GIARDINI

Non è un’attività che il DPCM dell’11 marzo ha sospeso, pertanto rientra tra le attività produttive/professionali che possono essere svolte applicando il protocollo anticontagio.
Per le uscite/trasferte occorre barrare nell’autodichiarazione la casella relativa a “comprovate esigenze lavorative” e dichiarare che si tratta di svolgimento di attività professionale di manutenzione del verde,  punto 7 del DPCM de 11.03.2020 nel rispetto del punto d (protocollo anticontagio).
In via precauzionale l’indicazione che ci sentiamo di dare alle imprese in questa situazione di emergenza sanitaria è comunque di eseguire i lavori già contrattualizzati o con caratteristiche di urgenza.

VENDITA DI PIANTE AL DETTAGLIO

Per quanto riguarda la vendita di piante al dettaglio nei garden o nei mercati confermiamo la nostra interpretazione, per cui si tratta di attività sospese, anche se invitiamo i soci a sentire direttamente la polizia municipale dato che stiamo assistendo ad interpretazioni diverse della norma.
Con tutte le precauzioni del caso, ed in attesa di un’interpretazione ufficiale, non escludiamo la possibilità di vendita di piante presso le aziende agricole, in quanto non si tratta di attività commerciale, bensì connessa all’attività agricola. In proposito stiamo attendendo il parere degli uffici della Presidenza del Consiglio.

VENDITE PRESSO IL DOMICILIO (A PRIVATI)

Con le dovute attenzioni alle norme anticontagio e alle norme igieniche sul trasporto, riteniamo che la vendita di beni alimentari presso il domicilio sia possibile.
Pur con qualche incertezza, riteniamo inoltre che sia consentita la vendita presso il domicilio anche di piante da coltivare (orticole od ornamentali) come completamento dell’attività agricola (vendita diretta di prodotti agricoli).