Ismea aggiorna gli strumenti finanziari adottati per fronteggiare la pandemia

Ismea ha aggiornato l’offerta degli interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole adottati al fine di fronteggiare la situazione di emergenza epidemiologica. Con riferimento alle nuove disposizioni normative e alle autorizzazioni rilasciate dalla Commissione Europea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo ISMEA mette ora a disposizione delle aziende agricole che hanno subito danni finanziari a causa dell’epidemia i seguenti strumenti:

  • rilascio di garanzie, oltre che a fronte di prestiti della durata di 6 anni e con copertura di capitale massima al 90%, anche per prestiti della durata di 8 anni (con copertura di capitale massima all’80%) e della durata di 10 anni (con copertura di capitale massima al 70%);

finanziamenti di cui all’ art 13 comma 1 lettera m) del Decreto Liquidità (per intenderci, quelli di importo fino a 30.000€, garantiti al 100% e parametrati al 25% dei ricavi o al doppio del costo del personale) con durata fino a 15 anni. Per coloro che avessero già ottenuto la concessione del finanziamento e fossero interessati ed estenderne la durata fino a 15 anni, possono chiedere (utilizzando l’apposita modulistica) il prolungamento del periodo di ammortamento, con l’adeguamento del tasso d’interesse applicato in relazione alla maggiore durata del finanziamento.