Peste Suina Africana: il rischio è ancora alto

Con apposita nota Direzione Generale della Sanità Animale ha sollecitato la verifica e il mantenimento della biosicurezza negli allevamenti suinicoli nazionali in merito alla Peste Suina Africana. Il sollecito consegue al rischio di introduzione della malattia sul territorio nazionale, che continua, secondo la nota regionale, ad essere elevato, ed anzi rischia di aumentare ulteriormente con il passare del tempo.

Le attività di verifica vanno espletate utilizzando le apposite check-list del sistema Classyfarm.

La successiva registrazione nel sistema dei dati rilevati con le check-list consentirà di disporre di una raccolta di dati ed informazioni indispensabili per la valutazione delle misure da applicarsi nel settore, con un approccio conforme alla reale situazione territoriale e proporzionale al rischio PSA. Nella strategia comunitaria contro la Peste Suina Africana (PSA), la biosicurezza è una delle principali misure di controllo e di prevenzione. È uno strumento fondamentale per ridurre il rischio di introduzione del virus in allevamento.