In arrivo i bandi per gli Investimenti, l’insediamento dei giovani e l’ammodernamento del parco macchine

La nuova politica di sviluppo rurale 2023-2027 si avvia al compimento del primo anno di attuazione. Sono state molte le novità in termini di interventi attivati, specialmente sul fronte agroambientale. L’assessore all’agricoltura Federico Caner ha annunciato che è stato avviato l’iter per l’approvazione di un ulteriore ampio pacchetto di bandi che interessa in particolare gli investimenti del settore agricolo e agroalimentare, il ricambio generazionale e l’innovazione.
Tra gli interventi previsti segnaliamo quelli per gli investimenti produttivi per la competitività delle aziende agricole, quelli per gli investimenti produttivi per ambiente, clima e benessere animale, quelli per l’insediamento dei giovani agricoltori e quelli per la cooperazione (dall’attivazione dei Gruppi operativi del Partenariato europeo per l’innovazione, ai gruppi di cooperazione per le comunità del cibo, per l’agricoltura sociale e per le filiere forestali). L’approvazione dei bandi è prevista entro dicembre e la loro pubblicazione nelle prime settimane del 2024.
Inoltre si ricorda che entro il mese di dicembre la Regione pubblicherà il bando per l’ammodernamento delle macchine in agricoltura con risorse del PNRR. Si tratta di circa 25 milioni di euro che verranno destinati ad investimenti per attrezzature innovative 4.0, con spese ammissibili variabili tra i 35 e i 70 mila euro e un sostegno del 65% che può arrivare all’80% per i giovani.