Condizionalità 2022: attenzione ai nuovi obblighi

Con DGR n. 490 del 29 aprile 2022, la Regione Veneto ha approvato le disposizioni regionali in materia di Condizionalità da applicare a decorrere dal 1° gennaio 2022.

Il provvedimento regionale di attuazione della Condizionalità è basato, sia per i Criteri di Gestione Obbligatori (CGO) che per le Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali (BCAA), sui contenuti del Decreto MiPAAF n. 2588/2020 e tiene conto del quadro normativo relativo alla PAC 2014-2022 e degli aggiornamenti normativi intervenuti in ambito nazionale e regionale.

Ricordiamo che la condizionalità si applica a tutti i soggetti beneficiari di pagamenti diretti della Pac, di pagamenti relativi a programmi di sostegno per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti, di premi annuali per investimenti nello sviluppo di aree forestali; di pagamenti agro-climatico-ambientali, agricoltura biologica e indennità a favore di zone soggette a vincoli naturali.

Le principali novità per l’anno 2022 riguardano i seguenti Criteri di Gestione Obbligatori (CGO) e Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali (BCAA):

  • CGO1 –Protezione delle acque dall’inquinamento provocato dai nitrati di origine agricola: a seguito dell’obbligo di revisione periodica delle disposizioni in materia, previsto dalla Direttiva 91/676/CEE, e dell’espletamento della relativa procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), è stato approvato il Quarto Programma d’Azione Nitrati del Veneto (DGR n. 813 del 22 giugno 2021), dando seguito ai nuovi obblighi di rispetto della Direttiva Nitrati, a partire dall’anno in corso. 
    In particolare, sono state inserite modifiche/integrazioni agli obblighi amministrativi, di stoccaggio, ai massimali e ai divieti spaziali e temporali riferiti a ulteriori matrici nell’ambito dell’utilizzo agronomico ai fini fertilizzanti.
  • BCAA1–Introduzione di fasce tampone lungo i corsi d’acqua: con DDR n. 328 del 6 aprile 2022 sono state aggiornate le indicazioni applicative regionali contenute nel precedente Decreto regionale n. 16/2016, riguardo all’impegno di costituzione/non eliminazione della fascia inerbita, in funzione della qualità dei tratti dei corpi idrici superficiali monitorati WISE da ARPAV; tale aggiornamento è avvenuto a seguito dell’adozione della DGR n. 3 del 4.1.2022, con la quale la Giunta regionale ha approvato l’aggiornamento della classificazione qualitativa dei corpi idrici superficiali e dei laghi, relativa al sessennio 2014-2019.
    Tutte le Tavole cartografiche di dettaglio, suddivise per Provincia, dei corpi idrici superficiali monitorati soggetti alla BCAA 1, che visualizzano l’aggiornamento delle aree interessate dall’obbligo di costituzione/non eliminazione di fascia inerbita, sono state pubblicate sul portale PIAVe, aggiornando l’apposita sezione dedicata: http://www.piave.veneto.it/web/utilita/cartografia .All’interno della medesima Sezione è disponibile anche il nuovo link al Geoportale Agroambiente, in cui è possibile visualizzare le informazioni geografiche su base Carta Tecnica regionale [https://idt2.regione.veneto.it/idt/webgis/viewer?webgisId=203].
  • CGO2 e CGO3 – Biodiversità: sono state inserite integrazioni relative agli aggiornamenti normativi regionali in materia;
  • CGO11, CGO12 e CGO13 – Benessere degli animali: nel quadro del recepimento nazionale, è stata inserita la nuova Circolare del Ministero della Salute n. 29827 del 20/12/2021, a seguito della recente formalizzazione della nuova check-list di verifica benessere animale in allevamento ovi-caprino, e aggiornamento (modifica) di quelle relative al controllo benessere in suini, bovini, vitelli e galline ovaiole.