Emergenza cinghiali – Assessore Pan: “si ai piani di controllo, no alla caccia libera”

L’Assessore Giuseppe Pan, più volte sollecitato dalla Confagricoltura, a seguito del dilagare del cinghiale e dei danni conseguenti provocati a colture, persone e automezzi, ha dichiarato che la caccia al cinghiale non è l’unico mezzo per affrontare l’”emergenza” e bisogna pensare piuttosto a interventi diversificati e integrati di controllo, che possono anche prevedere l’intervento selettivo dei cacciatori. Pan ha aggiunto di essere in attesa del parere tecnico-scientifico dell’Ispra (l’istituto nazionale di riferimento per la protezione ambientale) sulla sperimentazione in atto nel parco regionale della Lessinia per tirare le fila sulla modalità più efficace e conveniente per gestire l’emergenza cinghiali e impostare una corretta politica di gestione della specie. Allo stato attuale, solo in provincia di Verona è autorizzato il prelievo venatorio della specie cinghiale limitato all’altopiano della Lessinia, secondo quanto disposto dalla Delibera di Giunta regionale n. 1027 del 4 agosto 2015.