GSE: apertura del Registro informatico per impianti a biogas fino a 300 KW

Il GSE ha pubblicato nei giorni scorsi il Terzo Bando relativo al Registro per gli impianti a Biogas, previsto dalla Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (art. 1, comma 955) che consente l’accesso agli incentivi del D.M. 23 giugno 2016 per gli impianti a biogas con potenza elettrica non superiore a 300 kW facenti parte del ciclo produttivo di una impresa agricola, di allevamento, realizzati da imprenditori agricoli anche in forma consortile. Il Registro, aperto il 24 settembre, chiuderà improrogabilmente alle ore 18.00 del 23 novembre 2021.

Le richieste di iscrizione al Registro possono essere trasmesse solo per via telematica entro e non oltre il termine di chiusura del Registro, mediante l’applicazione informatica FER-E (https://areaclienti.gse.it ), accessibile tutti i giorni del periodo di apertura del Registro, 24 ore su 24, a eccezione dei giorni di apertura e di chiusura.

Si segnala che il bando recepisce le novità introdotte dall’art. 31-ter del DL 77/2021 convertito nella legge (legge 108/21 – Semplificazione e Governance) che ha modificato le condizioni di accesso agli incentivi specificando che reflui e materie (sottoprodotti, prodotti, ecc.) devono derivare prevalentemente dalle aziende agricole realizzatrici “nel rispetto del principio di connessione ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile” (e quindi per almeno il 51% in peso); viene dunque meno la previsione di utilizzo integrale di prodotti e sottoprodotti prodotti dalla stessa azienda previsto nei precedenti bandi. Per quanto riguarda l’utilizzo di colture di secondo raccolto, rimane invariata la soglia massima del 20% e la provenienza aziendale.

Le nuove condizioni di accesso al bando, sono frutto dell’intervento di Confagricoltura in sede di discussione parlamentare del DL 77/2021.
Scarica il bando