Legge di Stabilità – Gli emendamenti per l’agricoltura

La Commissione bilancio della Camera ha approvato alcuni emendamenti presentati dal Ministro Martina, che puntano alla internazionalizzazione e ai giovani, ma viene ancora ridotto il quantitativo di gasolio agevolato e restano fuori la stabilizzazione fiscale delle energie rinnovabili.

Internazionalizzazione – Sono stanziate risorse finanziarie per la realizzazione del piano straordinario per la promozione del made in Italy, con le azioni congiunte ministero Sviluppo economico – Mipaaf. Sono previsti 130 milioni di euro per l’anno 2015, 50 milioni per il 2016 e 40 milioni per il 2017.

Giovani – E’ stato ripristinato il finanziamento di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017, per la concessione di mutui agevolati per gli investimenti. Lo stanziamento è poi stato incrementato di 14,9 milioni per il 2016 e 8,7 milioni per il 2017, per un totale della dotazione di oltre 50 milioni di euro.

Gasolio – E’ stata cancellata la previsione di un aumento dell’accisa, però è stata sostituita con una riduzione dell’8% del contingente agevolato.

Filiere – E’ stato ripristinato lo stanziamento di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017, a favore dell’integrazione di filiera del sistema agricolo e agroalimentare e il rafforzamento dei distretti agroalimentari.

Irap – E’ stata estesa l’integrale deducibilità del costo del lavoro per i lavoratori a tempo indeterminato ai produttori agricoli soggetti ad Irap e alle società agricole per ogni lavoratore dipendente a tempo determinato che abbia lavorato almeno 150 giornate e il cui contratto abbia almeno una durata triennale.

Tassazione rinnovabili – La Commissione della Camera ha rigettato -per mancanza di copertural’emendamento presentato da Confagricoltura al fine di stabilizzare il regime fiscale 2014 degli impianti di biogas e di fotovoltaico. L’emendamento verrà ripresentato al Senato.