Elezioni europee: Manifesto di Confagricoltura

È stato presentato a Milano durante l’Assemblea Nazionale dello scorso 18 maggio, il Manifesto di Confagricoltura per le prossime elezioni europee.

Le prospettive dell’economia italiana e dell’agricoltura sono strettamente legate al futuro dell’Unione Europea; per questo l’agricoltura italiana ha bisogno di un’Europa più forte e coesa, con un ruolo più incisivo e propositivo dell’Italia. La proposta presentata di Confagricoltura a tutte le forze politiche è di imboccare la strada verso un’Unione Europea sempre più vicina ai bisogni dei cittadini e delle imprese.

Tra i primi impegni che il nuovo Parlamento europeo dovrà affrontare ci sono la riforma della Politica Agricola Comune e il quadro finanziario dell’Ue per il periodo 2021-2027. La Pac deve restare a tutti gli effetti una politica economica in grado di assicurare un reddito agli agricoltori lasciando invariata nei prossimi anni la dimensione del bilancio agricolo.
Occorre poi un processo di armonizzazione europea sui temi del lavoro, della fiscalità e della tutela dell’ambiente. Sul fronte dei mercati, l’agricoltura ha bisogno di regole commerciali condivise e di accordi commerciali che prevedano il rispetto dei nostri standard produttivi e delle nostre regole in materia di sicurezza alimentare, tutela del lavoro e protezione delle risorse naturali. Infine, ma non per ultimo, occorre investire nella ricerca scientifica e nella trasformazione digitale del settore per garantire una riduzione dei costi di produzione e una maggiore tutela ambientale.

Scarica Allegati