Bando OCM Vino per investimenti nelle cantine – Domande entro il 15 novembre

Verrà pubblicato oggi il bando della Regione Veneto previsto dal Piano Nazionale di sostegno al settore vitivinicolo che prevede contributi per investimenti in impianti di trasformazione e commercializzazione del vino per migliorare il rendimento delle imprese e la loro competitività sui mercati nazionali e internazionali.
A differenza degli anni scorsi, quest’anno il bando avrà durata biennale: le aziende infatti avranno tempo fino al 31 marzo 2022 per concludere e rendicontare gli interventi.

L’aiuto è destinato ad investimenti strutturali e per dotazioni effettuati dalle imprese che operano nel settore della trasformazione e commercializzazione del vino. L’aliquota massima di sostegno è fissata al 40% della spesa sostenuta per gli investimenti.
Sono ammissibili i seguenti interventi:

  1. Acquisto di botti in legno ivi comprese le barriques, per l’affinamento dei vini di qualità (DOC e DOCG)
  2. Acquisto attrezzature per trasformazione e commercializzazione prodotti vitivinicoli, comprese le relative componenti impiantistiche necessarie per garantirne l’utilizzo, atte a svolgere le seguenti operazioni: pigiatura/ diraspatura; pressatura; filtrazione/ centrifugazione/flottazione; concentrazione/arricchimento; stabilizzazione; refrigerazione; trasporto materie prime, prodotti e sottoprodotti: pompe, nastri, coclee, ecc.; dosaggio di elementi (O2, SO2, ecc.); imbottigliamento; confezionamento; automazione magazzino; appassimento uve; stoccaggio vini; fermentazione; spumantizzazione.
  3. Acquisto attrezzature di laboratorio per l’analisi chimico – fisica delle uve, dei mosti e dei vini finalizzate al campionamento, controllo e miglioramento dei parametri qualitativi delle produzioni.
  4. Allestimento punti vendita al dettaglio aziendali ed extra-aziendali: acquisto di attrezzature e elementi di arredo per la realizzazione di punti vendita al dettaglio, esposizione e degustazione prodotti vitivinicoli, nel limite massimo di spesa di 600 €/mq.
  5. Acquisto di attrezzature informatiche e relativi programmi finalizzati a: gestione aziendale, controllo degli impianti tecnologici finalizzati alla trasformazione, stoccaggio e movimentazione del prodotto, sviluppo di reti di informazione e comunicazione, commercializzazione delle produzioni.

Non sono ammissibili le spese sostenute ter: acquisto di muletti, transpallet, benne di carico incluse le eventuali macchine operatrici associate; acquisto di pese e bilance; acquisto di mezzi di trasporto.

Il contributo sarà erogato in due tranche: un anticipo pari all’80% a valere sulle risorse 2021, mentre il restante 20% sarà erogato a saldo, a valere sulle risorse 2022, nella prospettiva che la dotazione comunitaria per gli aiuti al settore vitivinicolo sia confermata anche nella prossima programmazione 2021-2027

Il termine ultimo per la presentazione delle domande sarà invece il 15 novembre 2020. Le aziende interessate possono rivolgersi agli uffici delle sedi provinciali di Confagricoltura per la presentazione delle domande.