Danni da gelate: indispensabile un intervento straordinario mediante il Fondo di Solidarietà Nazionale

La conta dei danni della gelata dei giorni scorsi, avviata da Confagricoltura con il monitoraggio puntuale nelle varie zone d’Italia, ammonta al momento a circa un miliardo di euro e richiede pertanto interventi straordinari. Anche Confagricoltura Veneto, tramite le associazioni provinciali, sta raccogliendo le segnalazioni dei danni che pervengono dalle aziende agricole per inoltrarle ad Avepa. Lo stesso Assessore all’Agricoltura Caner ha dichiarato che una volta effettuato il check da parte dell’Organismo pagatore sui danni verrà inoltrata una precisa richiesta al Ministero dell’Agricoltura per i risarcimenti.

Le perdite produttive di frutteti, vigneti e di varie orticole appena trapiantate, in alcune aree della nostra regione come di altre, si stimano essere molto gravi, per cui è assolutamente necessario un intervento straordinario. Confagricoltura perciò ha chiesto che nel nuovo decreto di sostegno alle imprese venga rifinanziato il Fondo di solidarietà nazionale.

Confagricoltura, inoltre, sta definendo le modalità di un’iniziativa congiunta con la francese FNSEA, la più importante organizzazione di agricoltori, affinché i rispettivi governi sollecitino un intervento dell’Unione europea, data la dimensione eccezionale dell’evento calamitoso. È importante che a livello europeo si riesca a mettere a disposizione un fondo specifico per far fronte a questa emergenza che ha interessato due Paesi produttori di grande rilievo, quali l’Italia e la Francia.