Fondo filiere: apertura domande per mais, soia e leguminose

Con il decreto ministeriale 3 aprile 2020, n. 3432 è stato istituito il Fondo per la competitività delle filiere agricole.

I contributi pubblici sono destinati agli agricoltori che sottoscrivono contratti di filiera almeno triennali con le imprese di trasformazione e commercializzazione.

Il modello, già applicato per il grano duro, prevede uno stanziamento che ammonta a 20 milioni di euro per il mais (8 milioni per il 2020 e 6 milioni per il 2021) e 10,5 milioni di euro per legumi e soia (6 milioni per il 2020 e 4,5 milioni di euro annui per le annualità 2021).

Per la campagna 2021 è concesso un aiuto di 100 euro per ogni ettaro coltivato a mais o proteine vegetali (legumi e soia), oggetto del contratto di filiera.

L’importo unitario dell’aiuto è determinato in base al rapporto tra l’ammontare dei fondi stanziati e la superficie totale coltivata a mais o proteine vegetali per la quale è stata presentata domanda di aiuto. Con circolare Agea del 30 novembre, vengono fissati i termini per l’apertura dello sportello: le domande di aiuto potranno essere presentate a partire dal 15 dicembre 2021 fino al 17 gennaio 2022.