Fondo ristorazione: aggiornamento iter domande

Per le imprese agrituristiche che hanno presentato domanda per il Fondo Ristorazione, forniamo alcune anticipazioni, ancora da confermare in via ufficiale, circa lo stato delle tante pratiche presentate.

Il Ministero, in particolare, ha specificato che:

  • in queste settimane, stanno pervenendo alle imprese i primi bonifici con l’erogazione dell’anticipo del 90% di quanto richiesto
  • entro i primi 10 giorni di aprile, sarà corrisposto il saldo (vale a dire il restante 10%) per i primi 5.000 beneficiari (per quelli che abbiano presentato la domanda via web);
  • entro la metà di aprile, saranno evasi i pagamenti relativi all’anticipo del 90% per le prime 5.000 domande cartacee presentate presso gli uffici postali;
  • per le ulteriori 10.000 domande cartacee, a causa di alcuni problemi tecnici in cui è incorsa Poste Italiane, gli imprenditori riceveranno una comunicazione da quest’ultima, con le indicazioni su come precedere per portare avanti la pratica.

Il Ministero ha inoltre chiarito che nella gran parte dei casi l’esito “pratica respinta” visualizzato dalle aziende nella propria area del portale (o attraverso il call center di Poste Italiane) è frutto di un mero errore di sistema, e verrà presto sostituito con la dicitura corretta “pratica in lavorazione”.

Per ottenere il rimanente 10% e per non rischiare di perdere quanto già incassato, è necessario trasmettere a Poste Italiane i moduli (quietanze e/o dichiarazioni di pagamento tracciabile) eventualmente non trasmessi insieme alla domanda di contributo.

In tutti i casi, il modulo (o i moduli) non inviati vanno inviati tassativamente entro 15 giorni dal ricevimento dell’anticipo del 90%:

  • via PEC, per le imprese che hanno presentato domanda cartacea in ufficio postale (indirizzo PEC: bonusristoratori-quietanze@pec.posteitaliane.it)
  • direttamente online, per le imprese che hanno presentato domanda sul portale della ristorazione.