PFAS: la Regione avvia il monitoraggio degli alimenti

Nei giorni scorsi si è tenuto presso la Regione Veneto un incontro fra le sezioni regionali di Sanità e Ambiente e l’Istituto Superiore di Sanità al fine di definire un “Piano di monitoraggio degli alimenti” per valutare la concentrazione di PFAS nei prodotti agricoli delle aree interessate alla contaminazione; il piano sarà presentato a breve.
Nel frattempo, la Regione Veneto ha comunicato alle ULSS interessate (ULSS 5 Ovest Vicentino, 6 Vicenza, 17 Este-Monselice, 20 Verona, 21 Legnago) l’avvio di un campionamento finalizzato alla verifica della presenza di PFAS sulle produzioni di mele, pere ed uva. I campionamenti saranno complessivamente 183, ed comuni interessati a questo primo campionamento sono riportati nelle tabelle.
La scelta dei comuni, fra tutti quelli compresi nell’area contaminata, si è basata sul numero e sulla significatività delle aziende agricole presenti.