Incentivi per l’occupazione dei giovani e la stabilizzazione dei dipendenti: il 30 ottobre scade l’ultimo sportello

Nei mesi scorsi la Regione Veneto ha previsto un incentivo straordinario per le imprese che assumono giovani lavoratrici e lavoratori per attenuare le conseguenze negative sull’occupazione giovanile generate dalla crisi COVID 19.

L’iniziativa consiste in un contributo alle imprese che hanno instaurato rapporti di lavoro a tempo indeterminato o determinato di durata pari ad almeno 12 mesi, oppure che hanno proceduto alla trasformazione in tempo indeterminato dei rapporti di lavoro a termine dei giovani lavoratori inseriti nella propria organizzazione. Le domande di contributo riguardanti la concessione di Bonus occupazionali potranno essere richieste dalle imprese private di micro, piccola o media dimensione che nel periodo compreso tra il 1 febbraio ed il 31 ottobre 2020 hanno stipulato rapporti di lavoro per l’assunzione o che nel medesimo periodo hanno provveduto alla trasformazione contrattuale a tempo indeterminato full time a favore di giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Il ‘bonus’ occupazionale prevede un contributo diversificato pari a:

  • 5 mila euro (che salgono a 6 mila nel caso di giovani lavoratrici) per assunzioni a tempo indeterminato full time o per trasformazioni di contratti a termine in tempo indeterminato full time;
  • 3 mila euro (4 mila se il dipendente è donna) nel caso di assunzioni a tempo determinato per almeno 12 mesi, full time.

L’ultimo sportello disponibile per la presentazione della domanda verrà chiuso il 31 ottobre 2020, termine ultimo per accedere al bonus. Ricordiamo che per la presentazione della domanda è necessario essere in possesso dell’’identità digitale SPID.