Contributi Pac 2015, ultima chance per Avepa

Dopo ripetute sollecitazioni, l’Assessore regionale all’agricoltura, Giuseppe Pan ha convocato in Regione le Associazioni Agricole e il Direttore di Avepa per fare il punto della situazione sui ritardi dei pagamenti della Pac del 2015.
All’incontro, che si è svolto lunedì scorso (18 aprile), hanno partecipato il Presidente e al Direttore di Confagricoltura Veneto e il Direttore di Confagricoltura Padova e, naturalmente, i rappresentanti regionali delle altre associazioni agricole.
Nella sostanza abbiamo chiesto ad Avepa due cose:
1) l’immediato pagamento un ulteriore acconto della Pac 2015 per tutti gli agricoltori, in attesa del saldo finale, che comunque dovrà essere erogato entro il 30 giugno, pena la restituzione dei soldi all’Unione Europea;
2) che mettano gli agricoltori e i CAA nella condizione di presentare le domande uniche del 2016 entro il termine del 15 maggio.
Dopo varie discussioni, anche molto accese, il Direttore di Avepa (Fabrizio Stella) ha accolto la nostra richiesta e ha preso l’impegno di intervenire con un ulteriore pagamento quanto prima, per fine aprile-inizio maggio.
Ottenuto il suddetto impegno relativo ai pagamenti, assunto dal dirigente di Avepa alla presenza dell’Assessore Regionale, in accordo con le altre associazioni, abbiamo sospeso le proteste pubbliche che avevamo programmato, con l’intenzione di riprenderle nel caso in cui gli impegni non venissero rispettati. Anche a livello nazionale sale la tensione nei confronti di Agea, in quanto ha dimostrato la sua totale incapacità a gestire questa nuova una Pac.
Inutile dire che la situazione generale relativa ai pagamenti della Pac, in tutta Italia, è molto critica: i nuovi titoli pac pubblicati il 1° aprile non sono definitivi in quanto ci sono molte incertezze sul calcolo delle superfici ammissibili (dato fondamentale per i titoli, i pagamenti e la domanda 2016) e poi sembra che abbiano sbagliato il calcolo della convergenza; resta irrisolto il problema dei pascoli 2014; nel Veneto incombe la verifica delle superfici a seguito del refresh 2015; gli anticipi della Pac 2015 non vengono fatti da Avepa per paura di sbagliare e di dover poi recuperare le somme erogate erroneamente..ecc..ecc…
In ogni caso, come Confagricoltura del Veneto, terremo monitorata la situazione giornalmente e, qualora non si concretizzassero i pagamenti promessi, avvieremo da soli o con le altre associazioni disponibili un iniziativa di protesta, a cui gli agricoltori saranno invitati a partecipare.