Pac 2015: vertice ad Avepa per sbloccare i pagamenti

A seguito di ripetute sollecitazioni da parte di Confagricoltura, venerdì 19 marzo, presso Avepa si è tenuto un incontro dedicato ai ritardi nei pagamenti dei contributi europei della Pac. Erano presenti l’assessore regionale all’agricoltura Giuseppe Pan, il direttore di Avepa e i responsabili regionali delle principali organizzazioni di categoria del mondo agricolo. L’incontro aveva lo scopo di fare il punto relativamente ai pagamenti della Pac 2015, in quanto molte aziende agricole non hanno ancora percepito l’acconto.

Alla presenza dell’assessore regionale, il direttore Stella e i suoi collaboratori si sono impegnati a sbloccare le domande con anomalie ed ad avviare i pagamenti man mano che queste saranno risolte. Successivamente l’Agenzia provvederà a completare i pagamenti (ad esempio per il greening, i giovani agricoltori, ecc.) in favore delle aziende che hanno già ricevuto una parte dei contributi PAC. Le attuali difficoltà – hanno riconosciuto i partecipanti all’incontro – sono dovute anzitutto al mancato funzionamento del sistema di coordinamento di AGEA, che ha impedito agli organismi pagatori di operare con efficienza a causa del ritardo con cui sono state fornite le informazioni e le disposizioni necessarie, rivelatesi oltretutto discordanti tra loro e quindi difficili da applicare. Confagricoltura ha chiesto ad Avepa tempi certi di pagamento e quanto prima l’erogazione di un primo saldo per tutte le aziende, la sofferenza finanziaria delle imprese sta raggiungendo livelli mai visti prima.